Oggi si torna a parlare di una trattativa di cui si vociferò già un mesetto fa, in chiusura di calciomercato estivo: la Juventus vuole Pietro Pellegri, il nuovo fenomeno del calcio italiano capace di rifilare, qualche settimana fa, una doppietta alla Lazio. Nulla di particolarissimo, non foss’altro che il centravanti è un classe 2001. Sì, ha 16 anni.

Pellegri ha le potenzialità per diventare un fuoriclasse e la Juve, come da tradizione, non ha intenzione di farsi sfuggire i giovani talenti italiani. Marotta ha di fatto già trattato Pellegri in estate, tentando di inserire in un’eventuale trattativa col Genoa anche un altro 2001 di cui si dice un gran bene, Eddie Salcedo. Quello che forse il d.g. bianconero non aveva calcolato era un’esplosione così prematura di Pellegri. Il grande inizio di campionato oltre ad accendere i riflettori sull’attaccante con numerosi top club europei che hanno cominciato a muoversi, ha anche alzato – e di molto – le richieste di Preziosi.

Il patron del Genoa ha chiesto 45 milioni di euro, un’enormità per un ragazzo di appena 16 anni. Marotta, stando a quanto scrive ‘Tuttosport’ – starebbe preparando una controfferta, non perdendosi d’animo: a gennaio si proverà a fare il colpaccio, proponendo al Genoa un costo “a salire” a seconda degli obiettivi e del rendimento del ragazzo. Che, ovviamente, resterebbe almeno fino a giugno, in prestito, in rossoblu.